CHI SONO

Ecco qualche informazione su di me...

Mestiere:

Fisioterapista.
Mio sito sulla fisioterapia: www.marcomalatesta.com.
Inoltre ho studiato e praticato su me stesso e sugli altri varie discipline di evoluzione personale che consentono una migliore qualità di vita per quanto riguarda le emozioni, le relazioni, il cambiamento di abitudini e più in generale l'essere sé stessi. Per questo svolgo anche la professione di Personal Life Coach (che no, non sostituisce lo psicologo o lo psichiatra).
Mio sito sull'evoluzione personale: www.psicoperformance.com.
In passato ho fatto piano-bar, attività che torna a fare capolino ogni qualche secolo.

Hobby e Sport:
  • Judo
  • Cantare, suonare pianoforte e chitarra, scrivere canzoni e poesie quando capita (suono il pianoforte e la chitarra abbastanza bene da apparire bravo alle orecchie di chi non si intende di musica, e una schiappa alle orecchie di musicisti veri)
  • Recitazione, attualmente non praticata (in passato sono stato un attorucolo)
  • Divulgare opinioni, idee e osservazioni dal vivo o con articoli sui miei blog o con video sui miei canali Youtube. In particolare:
    • Il canale Youtube Psicoperformance comprende Malaspeak, show di infotainment circa bimestrale-trimestrale che faccio con uno dei miei fratelli
    • Il canale YouTube OPIDOS contiene video in cui esprimo idee che ritengo importanti, che non necessariamente riguardano me, e che ci tengo a divulgare, o in cui chiedo ai visitatori di esprimere opinioni
    • Questo blog contiene, oltre che opinioni, idee, osservazioni, anche alcune istruzioni che ho trovato sul web o altrove e che ho pensato di riproporre in maniera più comprensibile e riassuntiva per una maggior fruibilità. Dagli altri, comprese persone che non conosco, ho imparato tante cose utili, e questo è un modo per restituire alla collettività i benefici che ho ricevuto.
Miei valori etici e su come migliorare il mondo
  • Odio la tortura, anche in senso lato:
    • Odio le condizioni di schiavitù o semi-schiavitù in cui sono ridotti i lavoratori di aziende in paesi senza diritti sindacali, di cui purtroppo sono clienti varie multinazionali; per questo motivo mi impegno a fare acquisti responsabili. Ad esempio, se compro cioccolato o caffè, preferisco il Commercio Equo e Solidale.
    • Odio le condizioni degli animali negli allevamenti intensivi, che rappresentano la stragrande maggioranza. Da non dimenticare gli animali acquatici torturati in quanto muoiono fuori dall'acqua soffocati, una delle morti più atroci a cui purtroppo tante persone sono indifferenti in quanto abituate alla cosa. Se fossi onnivoro, mangerei solo carne dei rarissimi animali allevati e uccisi senza disagio e dolore. Siccome in ogni caso mi rende triste pensare all'uccisione di animali (alcuni dei quali capaci di dare lo stesso affetto che danno cani e gatti, accarezzare per credere), non li mangio, ma questo è un altro discorso.
  • Odio l'inganno e la diseducazione. In particolare, il populismo che semplifica e falsifica anziché educare alla reale comprensione della complessità delle cose, e istiga a dare solo agli altri la colpa di tutti i mali, anziché educare ad un responsabile atteggiamento individuale.
  • Ecologia: coi tuoi colleghi climatologi, chimici e ingegneri puoi studiare 14 ore al giorno il modo migliore di ottimizzare le varie tecnologie per inquinare meno, ma è palese che ogni persona, nel corso della sua vita, inquinerà. Inquinerà molto, inevitabilmente, a meno che decida di fare una vita da terzo mondo (quindi non sto parlando semplicemente di rinunciare al lusso, ma anche alla salute, alla possibilità di viaggiare per recarsi al lavoro, alla varietà di cibo, al riscaldamento...). Per questo motivo è ingenuo sperare in un sostanziale miglioramento delle condizioni del nostro pianeta senza occuparsi della sua sovrapopolazione, purtroppo ipocritamente sottovalutata per motivi puramente ideologici.
  • Economia: discorso molto simile al precedente sull'ecologia. Puoi studiare tutte le ottimizzazioni di questo modo, e spremerti all'inverosimile per creare posti di lavoro (cioè in pratica cercare di convincere chi ha soldi a spenderli, ad es. inventando un'altra bellissima giostra che useranno invece di andare a fare una passeggiata in collina). Ma se non convinci le persone a fare meno figli non risolverai mai il problema della disoccupazione (che fa calare il prezzo della manodopera e dà il potere contrattuale tutto in mano ai datori di lavoro). Lo so, se ne fanno già pochi, in Italia, e la popolazione sta diminuendo. Ma non sta diminuendo abbastanza. E no, non è il minor numero di figli che impedisce ai futuri anziani di avere una pensione: i disoccupati non pagano contributi, anzi ricevono soldi dallo stato, dovendo sopravvivere. Se ritieni che si debbano fare figli per evitare che il numero di immigrati sorpassi il numero di italiani non provo neanche a contraddirti, sei senza speranze.
  • Droghe: ritengo sia opportuno legalizzarle. Farlo danneggerebbe solo la criminalità, che ne detiene il monopolio e che gode di ottima salute anche grazie al proibizionismo. Alla legalizzazione si oppone solo chi è guidato da motivi ideologici e non razionali.
  • Prostituzione: discorso del tutto simile al precedente. Aggiungo che anche le persone dotate di poco fascino, compresi i disabili, hanno diritto ad una vita sessuale un minimo soddisfacente.
  • Altro: immaginando di avere un partico politico mio, ho creato un blog col mio programma di governo (sono disposto a cambiare idea su qualsiasi argomento se mi fornisci argomentazioni valide per farlo).
  • Politica: sono per l'abolizione del suffragio universale. Non voglio che le cose importanti della mia nazione e quindi della mia vita possano essere decise (neanche indirettamente) da certe persone super-stupide e super-ignoranti. Per approfondire e contemporaneamente ridacchiare (sempre meglio che piangere) consiglio un giretto sulla pagina Facebook Abolizione del suffragio universale.
Qualcos'altro su di me
 
Amo il rispetto di sé stessi, e detesto l'orgoglio.
Amo il rispetto per le persone, ma se qualcuno ha la coda di paglia non lo considero un mio problema.
Ritengo lecito scherzare anche sui temi tragici, a patto che chi lo fa li tratti in altre occasioni come meritano.
Amo il mio corpo e la mia salute, quindi escludo dalla mia alimentazione animali e latticini.
Amo il rispetto per gli animali, quindi non faccio eccezioni al punto precedente; inoltre non acquisto né accetto in regalo abiti di seta o di pelle o di lana; inoltre sono contrario a ogni attività ludica o sportiva o di spettacolo a scapito degli animali, ad es. caccia, pesca, corse di cavalli, spettacoli circensi. Poiché mi rende triste vedere animali morti, preferisco non partecipare a pranzi/cene/etc in cui il cibo non sia totalmente vegetariano (se la cosa ti sembra esagerata, ti invito a immaginare la reazione che avresti se si trattasse di carne del tuo cane o del tuo gatto).
Amo i mezzi di comunicazione e informazione e spesso ho voglia di lanciare al televisore il primo oggetto che mi capita fra le mani.
Amo l'onestà e la giustizia, e detesto l’applicazione delle regole senza il necessario filtro del buon senso.
Amo i buoni sentimenti, l’affetto, l’amore e similari, e detesto l’uso di queste parole per giustificare egoismo e ricatti morali.
Amo la sincerità e la chiarezza, e trovo inutile dire a tutti i costi ciò che chi ascolta non è in grado o non ha intenzione di capire.
Amo l'equilibrio e la tolleranza, e non chiudo un occhio con chi volutamente fa del male agli altri o non dà agli altri un aiuto che non costerebbe nulla.
Amo la trattativa, e odio la corruzione.
Amo la Toscana, dove abito, e non mi piace il vino.
Amo la solidarietà, e detesto chi se ne approfitta abusando della pazienza altrui.
Amo l'energia, l'entusiasmo e la passione con cui sostengo un'idea, e detesto gli atteggiamenti ingiustificatamente rabbiosi e maleducati.
Amo l'allegria, e brucerei chi riempe le conversazioni scritte con emoticon di risate a ogni frase.
Amo la libertà di parola, e detesto le affermazioni fatte senza cognizione di causa, la presentazione di un’impressione soggettiva come verità assoluta e la diffusione di notizie senza che se ne controlli l'affidabilità.
Amo l’attenzione e il saper ascoltare, e detesto la moda di prendere per oro colato ogni voce di corridoio solo perché è stata riptuta e ri-ripetuta.
Amo la retorica, e detesto chi ne fa una inutile arma della propria disonestà intellettuale.
Amo la conversazione, e mi disgusta chi non lascia esprimere l'altro parlando sopra o finge di ascoltare mentre in realtà sta solo aspettando il suo turno.
Amo la diplomazia e la cordialità, e detesto i giri di parole fatti per non chiamare le cose col loro nome.
Amo le tradizioni, quelle senza crudeltà, e odio l'associazione di alcune di esse all'obbligo di fare dei regali.
Amo avere una buona reputazione, e nella mia scala di valori non precede la mia coerenza.

Cose, persone e animali che vorrei non esistessero (in ordine sparso):

- Gli applausi dopo l'atterraggio
- Il pubblico delle trasmissioni TV che applaude senza un valido motivo o che batte le mani a tempo quando c'è la musica, soprattutto se continua per 2-3 battiti dopo che la musica è cessata
- Le improbabili scene di combattimento nei film
- Chi dice "Ciao, buon giorno" (o dici "Ciao" o dici "Buon giorno")
- Gli spammer (via email o telefono), soprattutto quelli che negano di esserlo, i venditori che dicono di non volermi vendere nulla, le pubblicità ingannevoli e l'inefficacia dell'AGCOM nel sanzionarle e prevenirle (e no, non sono solidale con i telefonisti spammer che poverini devono lavorare... il fatto di non aver trovato altri lavori non giustifica il fatto di arrecare danno a me)
- I penosi giri di parole e le bugie dei politici, ma ancor più dei giornalisti che non li contraddicono
- Chi vuole sbugiardare le "verità ufficiali" perché ha letto 3 scemenze complottare, chi crea bufale e chi ci casca e le diffonde, soprattutto se non rimedia all'errore fatto nonostante sia stato avvertio
- Chi interrompe l'interlocutore senza aver capito cosa voleva dire
- Gli schifosi aguzzini e ladri musicali (vedi questo articolo:
https://opidos.blogspot.com/2020/03/si-puo-fare-attivita-motoria-all-aperto.html)
- I bottoni al posto della cerniera dei pantaloni
- Gli oroscopi pagati coi soldi pubblici
- L'uso improprio della parola "cattolico"
- Il cattolicesimo
- L'islam
- Il linguaggio burocratese, legalese, commercialese, e simili
- L'uso di "piuttosto che" come disgiuntivo e varie altre storture linguistiche (che no, non c'entrano nulla con l'evoluzione della lingua)
- Chi mi chiede di includerlo nella sua rete Linkedin senza che io lo conosca
- Le persone che mi chiedono l'ami su FB senza essere né voler essere davvero mie amiche
- Chi dà buca e si giustifica dicendo "Non mi avevi ridetto nulla, poi"
- I debitori inadempienti
- Le zanzare, gli scarafaggi, le cimici, le tigri, i virus
- Chi, come se io non conoscessi i pronomi personali, mi avverte dicendomi "Ti do del tu"
- Chi non risponde al saluto

- I ciclisti in mezzo alla strada
- I motorini, le moto, i carrettini tipo Ape e quant'altro impuzza le strade in modo simile
- I pedoni che sulle strisce fanno fermare le automobili, anche se aspettare qualche secondo in più non costerebbe nulla
- Gli altri automobilisti
- I parcheggi a pagamento, gli autovelox, gli ausiliari del traffico

- Gli agenti delle forze dell'ordine che usano violenza illegalmente, l'omertà dei loro colleghi e l'idiozia di chi li difende
- La sovrapopolazione mondiale e chi non ha l'onestà intellettuale per considerarlo un problema da risolvere urgentemente
  
Proverbio preferito:

"Tutto ciò che è gratis lo si paga con la fila" (è il mio preferito perché l'ho inventato io)

Perla di saggezza preferita:

"Non fare mai del bene se non sei preparato all'ingratitudine" (Enzo Ferrari)

Libro preferito:

Istruzioni per rendersi infelici (Paul Watzlawick)

Musicisti preferiti:

Dream Theater, Pink Floyd, Genesis, Jetro Tull, Black Sabbath, Transatlantic, The Flower Kings, Spock's Beard, Marillion, Queensryche, Shadow Gallery, Fates Warning, Vanden Plas, Europe, Yngwiee Malmsteen, Panic! At the disco, Plini, Iosonouncane, Eagles, Elio e le Storie Tese, Claudio Baglioni, Enrico Ruggeri, Samuele Bersani, Niccolò Fabi, Tiromancino, Caparezza, Simone Cristicchi e.. il mio gruppo, gli Omega Prime, di cui sono stato cantante e tastierista (periodo di attività: 1993-2005)
 
Film e serie TV preferite:

Le ali della Libertà (titolo orig. The Shawshank redemption)
The snatch
Boris
I Griffin

Posti che mi piace visitare:

Bei paesaggi della natura, specialmente montagna e bosco.

Piaceri della vita preferiti:


A volte le persone mi chiedono quali siano per me i piaceri della vita dopo aver saputo che non fumo, che mi alimento senza crudeltà nei confronti degli animali (unici prodotti animali che mangio sono miele e uova, solo se prodotti senza turbare il benessere di api e pollame rispettivamente), e quasi mai bevo alcoolici (che tristezza pensare che basta privarsi di queste cose per far sorgere dubbi sulla piacevolezza della vita!). Così nel 2011 ho scritto un articolo e ho registrato un video che ho pubblicato su questa pagina del mio sito Psicoperformance.

Ti è piaciuto questo articolo? Amerai quelli di Psicoperformance!
Clicca qui e visita Psicoperformance.com

4 commenti:

Ercole Ciaglia ha detto...

letto e quasi sottoscritto,per forza abbiamo due personalità distinte ed esperienze diverse
ciao Ercole

Marco ha detto...

Non ho capito, ma grazie del tuo intervento
(da cui mi sono reso conto di aver lasciato attivi i commenti su questa pag!)

tino arena ha detto...

da buon lombardo la prima impressione e' di avere a che fare con un toscano
Chi dice "Ciao, buon giorno" (o dici "Ciao" o dici "Buon giorno")
Chi dà buca e si giustifica dicendo "Non mi avevi ridetto nulla, poi"
L'uso di "piuttosto che" come disgiuntivo
Chi, come se io non conoscessi i pronomi personali, mi avverte dicendomi "Ti do del tu"
Chi non risponde al saluto

ahahahah
vorrei dirti, caro "toscano fra firenze ed arezzo" che:
Chi dà buca e si giustifica dicendo "Non mi avevi ridetto nulla, poi"
ha perfettamente ragione: tu non trovi iltempo per rispondermi (un minuto) ed io dovrei metterti a disposizione un'ora del mio tempo ad aspettarti?
se non hai neppure il minuto per rispondere, nemmeno troverai il tempo per venire all'appuntamento, ti pare?

dopo questi tuoi aspetti tradizionali sono rimasto stupito nel trovare cocco ed avocado fra i primi alimenti preferiti
bene
anch'io amo i prodotti caraibici (anche perche' ci vivo)

grazie per aver lasciato aperti i commenti
vado avedere questa tua prodigiosa pagina di psicoperformance
a presto
tino
PS: da buon milanese non mi piace perder tempo nelle formalita', per cui "mi risparmio" di perdere tempo per schiacciare la maiuscola e per mettere il punto quando posso semplicemente andare a capo
;-)



Marco ha detto...

Per quanto riguarda il discorso del dare buca... io non mi riferivo alla persona che ti invia un messaggio chiedendoti conferma dell'appuntamento senza ricevere una risposta, e quindi non va all'appuntamento. Mi riferisco alla persona che ha fissato un appuntamento, poi a ridosso dell'appuntamento non chiede conferma (legittimo, a patto di consierare di default l'appuntamento sempre valido, poiché mai smentito) e poi dà buca sostenendo che se nessuno dei due ha chiesto ho dato conferma all'altro significa che l'appuntamento è annullato, poiché è stato preso troppo tempo addietro. Se anche l'appuntamento è stato preso molto tempo addietro e non è stata specificata la necessità di conferme a ridosso, salvo espresso cambio di programma si sottintende ancora valido.

Posta un commento

--- IMPORTANTE --- Per evitare spam ed eccesso di spazzatura stupidiota, i commenti sono soggetti a moderazione, quindi non compaiono immediatamente il loro invio. Se non vuoi inserire il tuo nome anagrafico, usa un nick; se non sai come fare clicca in alto su "COME COMMENTARE". Mi riservo di non approvare commenti di utenti che compaiono come "Anonimo", perché questo potrebbe generare confusione in caso di più utenti anonimi.