02 settembre 2014

Carta PostePay scaduta? Ecco come rinnovarla

Le seguenti istruzioni per rinnovare la carta prepagata PostePay mi sono stete dettate al telefono da un'impiegata di PostePay in questi giorni. Sono quindi aggiornate a settembre 2014. In futuro i numeri da chiamare e la sequenza da digitare col tastierino numerico potrebbero cambiare. Se dovessi scoprire che queste istruzioni non sono più valide, ti invito a farmelo notare commentando questo articolo.

Premessa: se la carta ad es. ti scade a ottobre 2014, e cioè sulla carta c'è scritto 10/14, allora è valida al massimo fino al 31 ottobre 2014.

Ecco cosa fare per rinnovare la carta PostePay gratuitamente trasferendo il credito residuo:
  • Chiama il n. verde 800.00.33.22 non prima di 60 giorni dalla scadenza (es. se la carta ti scade a ottobre, puoi chiamare i primi di settembre)
  • Muoviti nel menù con messaggi registrati premendo i seguenti tasti: 1 - 1 - 3 - 1
  • Fornisci i dati richiesti (nome, cognome, data di nascita codice fiscale, recapito telefonico, numero della vecchia carta, indirizzo a cui vuoi che sia spedita la nuova carta)
  • Aspetta che ti arrivi la nuova carta a casa (il PIN arriverà sempre per posta, ma separatamente)
  • Quando ti è arrivata, tenendo a disposizione il numero della tua vecchia carta e la quantità di quattrini del credito residuo, chiama di nuovo il n. verde 800.00.33.22
  • Stavolta la sequenza per muoverti nel menù con messaggi registrati è 1 - 1 - 3 - 2
  • Durante questa telefonata ti verrà immediatamente attivata la nuova carta e si disattiverà la vecchia, che potrai buttare

Ti è piaciuto questo articolo? Amerai quelli di Psicoperformance!
Clicca qui e visita Psicoperformance.com

Nessun commento:

Posta un commento

--- IMPORTANTE --- Per evitare spam ed eccesso di spazzatura stupidiota, i commenti sono soggetti a moderazione, quindi non compaiono immediatamente il loro invio. Se non vuoi inserire il tuo nome anagrafico, usa un nick; se non sai come fare clicca in alto su "COME COMMENTARE". Mi riservo di non approvare commenti di utenti che compaiono come "Anonimo", perché questo potrebbe generare confusione in caso di più utenti anonimi.