14 settembre 2012

Facebook e ridondanza

Ho inviato un consiglio allo staff di Facebook. Mi daranno retta? Boh.
Affinché sia messa a verbale una mia opinione su una importante miglioria salva-tempo, incollo di seguito:

Ciao.
Invio un suggerimento attuando il quale gli utenti Facebook risparmieranno molto tempo e avranno un'esperienza di navigazione più piacevole.
Molti link e immagini che vedo nel mio notiziario sono ridondanti: un'immagine o un link li vedo oggi perché inviate dal mio amico X, vedo la stessa immagine o lo stesso link domani perché li invierà un altro amico Y, etc.
Suggerisco una funzione che mi faccia visualizzare un dato link o una data foto UNA SOLA VOLTA. Dopo di che, se un mio amico pubblica lo stesso link o immagine, questi non devono più comparire sulla mia bacheca.
Nota: in base alla funzione che sto suggerendo di creare, l'elemento si può ripetere nella mia home, ma solo se io non l'ho visualizzato (Facebook sa quando una notizia, pur essendo stata pubblicata sulla mia home, non è stata da me visualizzata perché non ho fatto abbastanza scrolling).

Ciao e buon lavoro!

Marco

Aggiornamento: quando poco tempo dopo lo staff di FB ha esplicitamente chiesto un feedback e consigli sul miglioramento del sito, ho colto l'occasione per ribadire questo consiglio.

Aggiornamento:

Evviva, MI HANNO DATO RETTA !!!
(Lo so, forse non hanno letto il mio messaggio e ci hanno pensato da sé, ma a me piace pensare che è merito mio... e ho il diritto di pensarlo, perché mi hanno chiesto un parere e io ho risposto)
Adesso l'utente Facebook sulla bacheca vede un singolo post del tipo "Tizio e Caio hanno condiviso un link", se Tizio e Caio sono suoi amici o pagine a cui ha dato il like, e se hanno effettuato la condivisione a poca distanza di tempo (quanto non lo so).

05 settembre 2012

Regalare libri a una biblioteca potrebbe equivalere a buttarli via

Non sai cosa fare dei tuoi libri e li butteresti via volentieri? Regalali a una biblioteca: sono obbligati per legge ad accettarli.

Giusto?

...Uhm...

 Ecco cos'ho letto in una mailing list:

"Dalle info che ho letto per un concorso tanti anni fa non mi sembra così Per una biblioteca pubblica un libro è un costo (occupa parte dello spazio limitato che hanno) e periodicamente ne buttano via per lasciare spazio a quelli nuovi (se ti fai amico un biliotecario potresti avere dei buoni libri specialistici...per le materie umanistiche te li tirano segretamente dietro)...probabilmente il mio libro finirebbe al macero in breve tempo..."

Qui un articolo su un signore giapponese che nel 2010 ha digitalizzato i libri di casa sua per poi mandarli al macero per evitare che diventassero pericolosi in caso di terremoto (l'anno dopo il terremoto c'è stato e morti a causa dei libri cadenti ce ne sono stati) e ha anche fondato un'azienda sull'onda di questa idea.


25 agosto 2012

Blog CO2-neutral grazie a Doveconviene e Iplantatree


OPIDOS è da oggi un blog CO2-Neutral grazie a un'iniziativa ambientalista promossa in Italia da Doveconviene.it, che in collaborazione con www.iplantatree.org si propone di compensare le emissioni CO2 dovute a blog e siti Internet facendo piantare un albero in una zona boschiva a rischio di desertificazione. Infatti un sito internet produce in media 3,6 Kg di anidride carbonica ogni anno, e può essere compensato dalla fotosintesi clorofilliana di un albero, che in media approssimativamente trasforma in ossigeno 5 kg di biossido di carbonio nello stesso periodo.

Per aderire all'iniziativa vai su www.doveconviene.it/co2neutral/

Altra iniziativa di Doveconviene - quella principale - è la pubblicazione dei volantini per ridurre lo spreco di carta: l'azienda ha iniziato a riproporre i volantini pubblicitari online come quelli di mediaworldikeaeuronics, rendendoli fruibili su computer e smartphone.


22 agosto 2012

Scritte in 3D col tool online Xara 3D Heading Maker

Xara 3D Heading Maker è un servizio online che consente di creare dei file PNG con una scritta in varie font e vari stili gratuitamente.

E' in oltre in vendita il programma da installare, ovviamente più completo, con possibilità di affiliazione e di inserimento del tool sul proprio sito Internet.

Ecco un video dimostrativo:

20 agosto 2012

Telecom: un'azienda di telecomunicazioni

Ricevuta un'e-mail di cessazione di un contratto, ecco cos'ha risposto Telecom Italia via posta cartacea...


L'e-mail no: da quell'orecchio non ci sentono. Hanno ricevuto e letto l'email, ma "non è valida": vogliono che si spedisca loro una raccomandata.

Veramente il colmo per un'azienda dedicata alla comunicazione... E, specificamente, alle telecomunicazioni.